segreteria@arcobaleno85.com chiama

CENTRO DI RIABILITAZIONE POLIVALENTE A ROMA

Alluce valgo e dita a martello

L'alluce valgo è caratterizzato dalla deviazione del 1° dito verso le altre dita, spesso accompagnata da sovrapposizione o sottoposizione al 2° dito o facendo deviare anche questo verso l'esterno, causando la comparsa delle dita a martello.
 
La causa dell’alluce valgo può essere congenita: la familiarità è la causa del 68% dei casi. Se non è un problema di famiglia, invece, la colpa può essere delle calzature inadeguate alla fisiologia del piede, come per esempio le scarpe con tacco alto o strette in punta e/o a problemi biomeccanici.
 
Il sintomo più evidente è il dolore e la comparsa di callosità. Più passa il tempo, più al dolore è facile che si aggiungano altri sintomi, come i fastidi e le difficoltà a camminare o a indossare le calzature.
 
Di fronte a questa situazione, il podologo, per proteggere le sporgenze ossee dai conflitti con le scarpe e/o borsiti, realizza ortesi digitali specifiche.
 
 
Le dita a martello sono caratterizzate da deviazioni anomale delle dita, maggiormente il 2°, il 3° e il 4° dito, che a volte assume un aspetto curvo simile ad un martello e a volte un aspetto a forma di artiglio.
 
La causa scatenante è dovuta ad uno squilibrio dei muscoli presenti nel piede e la deformità può comparire da sola, oppure a volte si associa ad altre patologie come il piede cavo, alluce valgo o il piede reumatico.
Il dolore si manifesta a causa del conflitto fra la deformità e la calzatura, per cui si formano sul dorso del dito delle callosità, che nei casi più gravi possono ulcerarsi.
 
Per curare le dita a martello è fondamentale intervenire non appena ci si accorge di avere un difetto alle dita del piede.
 
A queste situazioni, spesso si associa una contemporanea sporgenza sulla pianta del piede delle teste metatarsali corrispondenti alle dita che sono a martello. Questo è frequentemente accompagnato da dolore con metatarsalgia da sovraccarico e comparsa di callosità e o borsiti.
Alcuni sintomi correlati alla deformazione delle dita, sono:
 
  • difficoltà di deambulazione
  • dolori
  • difficoltà ad indossare calzature normali
  • artrosi
  • callosità
  • fascite plantare
  • tallonite
  • tendinite achillea
 
Il podologo interviene nella rimozione delle callosità e della riduzione del dolore tramite ortesi digitali o plantari.


Per saperne di più clicca qui.