segreteria@arcobaleno85.com chiama

CENTRO DI RIABILITAZIONE POLIVALENTE A ROMA

Strumentazione del dietista

Durante una visita dietetica, per creare il programma nutrizionale più idoneo al vostro stato di salute, la dietista prenderà alcune misure.
 
La prima, che conoscete tutti, è quella del peso.

Viene misurata e controllata ad ogni incontro ed è importante per avere un'idea dell'andamento della dieta.
 
Ma non è l'unica, il peso infatti non ci dice niente di come siete fatti dentro, se siete composti cioè dalla giusta percentuale di massa muscolare, acqua e massa grassa.
 
Magari siete degli atleti, pesate tanto, ma siete costituiti per la maggior parte da muscoli.
 
Magari non siete delle persone abituate ad allenarsi, pesate il giusto, ma avete una percentuale troppo alta di massa grassa.
 
Per queste ragioni, è bene utilizzare anche la Bioimpedenziometria (BIA), macchinario in multi-frequenza a 4 elettrodi, che attraverso una piccola scossa elettrica impercettibile - garantito, non si sente - offre una misurazione più precisa della vostra composizione corporea.

In ultimo, per avere un'analisi più precisa possibile, è importante misurare le circonferenze corporee, soprattutto quelle di vita e fianchi, che permettono di avere una stima del rischio di sviluppare patologie cardiovascolari e una della presenza di grasso viscerale.
 
A queste, si aggiunge il plicometro, la pinza che serve a misurare la percentuale di massa grassa in punti specifici, come l'addome, sotto le ascelle, su petto, bicipite, tricipite e alle volte il polpaccio.